Troppo facile parlare stando al di là del muro

“Troppo facile parlare stando al di là del muro, in un campo reso fertile da coloro che oggi grazie a voi non hanno quasi più niente, costretti a sopravvivere in una lotta tra poveri. Soluzioni per ridare dignità a Paese e popolo ce ne sono tante, coloro che avrebbero il coraggio di farlo non hanno potere e chi ha il potere, per interesse non intende farlo. Per questo quel muro aumenta la sua altezza ogni giorno di più.”
cit. Utente senorbiese di Facebook

Annunci

Discovering @Soleminis – Incontro con il Sindaco di Soleminis

Discovering @Soleminis – Incontro con il Sindaco di Soleminis. Qui il video dell’incontro:

Discovering è una iniziativa che nasce in questo periodo dell’anno così afoso e quieto. E’ il periodo dell’anno peggiore perchè tutti sono stanchi e non vedono l’ora di andare in vacanza, nonostante ci sia questa profonda ritensione economica e non ci siano nemmeno i soldi per far vacanza, allorchè non ci sia nemmeno un piffero da festeggiare in quanto la crisi è nefasta e le prospettive di futuro sono pressochè ridotte ai minimi termini.

E’ il periodo dell’anno peggiore perchè la politica invece agisce e di solito picchia pesante, perchè sono tutti distratti dal sogno caraibico (anche sardo).

Perfetto. Dopo questa breve introduzione, che cosa è Discovering? Deriva dal verbo inglese To Discover, che significa scoprire. In pratica più o meno a cadenza regolare andremo a scovare quelle realtà che possiamo in un certo senso definire virtuose e che hanno saputo sfruttare le poche risorse che oramai la nostra società ha, ed in un certo senso, ne hanno fatto più che tesoro.

Abbiamo deciso di cominciare con Soleminis, dove l’amministrazione guidata da Rita Pireddu, eloquente Sindaco Donna di 48 anni, ha dato veramente ottimi frutti i soli 2 anni di lavoro.

Certamente non conosciamo nel dettaglio il loro operato, però possiamo senz’altro portare la testimonianza di alcune attività e programmi a noi molto cari che facevano parte delle “promesse” elettorali presentate alle scorse elezioni comunali 2013.

A Soleminis hanno infatti applicato uno stile di governo decisamente poco “politico” ma piuttosto molto “cittadino”. Si sono occupati della sfera sociale ed hanno realizzato alcune importanti iniziative come l’Acqua Pubblica (quasi), un Ecocentro comunale, applicazione di una Energia Sostenibile.

Perchè le nostre non rimangano solo delle promesse elettorali, cercheremo di metterle comunque in pratica, anche essendo all’opposizione!

Vediamo cosa è stato realizzato a Soleminis.

ACQUA PUBBLICA

Nello specifico hanno realizzato la cosiddetta Casa dell’Acqua, all’interno di uno spazio del proprio Comune, dove per 5 cent. a litro, chiunque può acquistare dell’ottima acqua minerale! Si calcola che da Gennaio 2013 siano stati erogati circa 40.000 litri d’acqua. Abbiamo quantificato che su base di media statistica, questo porta nelle tasche del cittadino di Soleminis un risparmio di circa 200 euro a persona all’anno! (Sono 1800 abitanti, fate voi un pò il conto!). Il costo? Circa 20.000 + iva.

Come avevamo detto precedentemente ed in altre sedi, sarà nostra premura realizzare entro un tempo ragionevole, un progetto simile che sappia soddisfare le aspettative e poterlo così presentare alla Giunta Sanna, sperando che non sia sorda e sappia agevolare iniziative di questa portata. Un respiro d’aria fresca che equivarrebbe per esempio al risparmio dell’intera Imu per tutte le famiglie di Senorbì.

ECOCENTRO COMUNALE

Altro punto che faceva parte del nostro programma era la realizzazione dell’Ecocentro Comunale. A Soleminis lo stanno per aprire. Ci è voluto un pò di tempo, ma alla fine dopo aver risolto diverse problematiche burocratiche, sono riusciti a portarlo a definizione. Oramai si tratta solo di qualche mese.

Si tratta di un ecocentro situato alle porte del paese, di fianco al depuratore, che servirà ad ospitare tutti quei rifiuti che non verranno raccolti dalla differenziata porta a porta non per la loro specie o categoria bensì per una mancata possibilità di raccolta o semplicemente comodità. Facciamo l’esempio delle attività commerciali: anzichè aspettare ogni 2 settimane affinchè si possano ritirare plastica o cartone, potranno portare lì direttamente i loro rifiuti. Altrimenti potrebbe essere utile per le famiglie che magari non hanno avuto precedentemente la possibilità di lasciare i propri rifiuti attraverso il porta a porta. Sarebbe alquanto utile anche per i rifiuti ingombranti e per gli olii esausti.

Insomma, un grande passo avanti che come detto poco fa per l’acqua, potrebbe essere fondamentale per Senorbì. Ci auguriamo che Sanna & co. prendano in considerazione il fatto che si tratta di risparmiare sulle tasse dei rifiuti e si lavora per la costruzione di un mondo migliore.

ENERGIE SOSTENIBILI

Il Comune di Soleminis ha aderito al Patto dei Sindaci che impegna la propria amministrazione a seguire un percorso che nel rispetto di una tempistica certa e ben definita a portare ad un PAES, ossia Piano di Azione per l’Energia Sostenibile.

L’obiettivo è equivalente a quello espresso dal protocollo di Kyoto. Nel 2008 sono stati espressi questi obiettivi:

– riduzione delle emissioni di CO2 del 20% entro il 2020.

– raggiungimento di una quota di produzione di energia da fonti rinnovabili non inferiore al 20% entro il 2020.

– riduzione del consumo di energia del 20% rispetto ai valori attesi al 2020 (maggiore efficienza energetica).

Sulla base di questi ambiziosi ma raggiungibili obiettivi, il Comune di Soleminis ha installato circa 50kw di pannelli fotovoltaici che danno soddisfazione al proprio fabbisogno ed a quello di una scuola elementare. L’energia in eccesso viene rimessa in rete ed oltre questo, si percepiscono anche gli incentivi. Tutto ciò significa più risparmio e maggior possibilità di spesa per altri servizi.

Oltre questo, hanno intenzione di attuare una riqualificazione energetica degli edifici. Aprendo una parentesi a proposito di questo tema, lo scorso 1 giugno presso Casa Lonis, si è tenuto un incontro sulla Decrescita Felice (qui il link all’articolo). Solo per ricordare qualche dato possiamo citare che un edificio medio in Germania, consuma 3/4 volte di meno di un edificio italiano.

Un’altra cosa rilevante è stata l’acquisto di un camioncino elettrico. Viene alimentato grazie all’energia prodotta dai succitati pannelli fotovoltaici e viene utilizzato per le operazioni di carico scarico riguardanti la materia comunale.

Come Associazione 5 Stelle Senorbì e come MoVimento Cinque Stelle ci auguriamo che la maggioranza possa ascoltare questo appello all’innovazione e si possa muovere verso un futuro di questo tipo. Da parte nostra, come precedentemente annunciato, cercheremo di creare dei progetti che possano essere messi in atto da subito.

Presto pubblicheremo ulteriori dettagli in merito.