Questa giornata la ricorderemo come la Guerra di Piero contro la Costituzione

Questa giornata la ricorderemo come la “Guerra di Piero” contro la Costituzione.

La guerra di Piero Grasso, presidente del Senato.

Mai così inadeguato, imbarazzante, indecoroso.

Il livello più basso lo si è raggiunto quando ha messo in votazione una richiesta – il cambio dell’ordine degli emendamenti da esaminare, per evitare il voto segreto sul senato elettivo – palesemente concordata con il Pd (il suo stesso partito) fuori dall’aula.

Sembrava che ad avanzarla fosse stata la senatrice piddina Ghedini…

peccato che la senatrice non abbia mai richiesto quanto poi Grasso ha messo in votazione.

Et voilà: scoperto l’inciucio fra un presidente che dovrebbe mantenersi “super partes” e il partito che lo tiene al guinzaglio.

La prova è nei resoconti di seduta.

Non pago della performance e del dibattito ridotto allo zero assoluto, Grasso si è poi esibito nel balzo del “canguro”, saltando d’un colpo 1.400 emendamenti.

In tutto questo, non un solo intervento del governo in sostegno al provvedimento di Schiforma Costituzionale targato Renzi&Boschi.

Che tristezza.

Una pagina triste, becera, della democrazia italiana.

15 (quindici) ore ad assistere impotenti ad una violenza carnale senza precedenti, perpetrata nei confronti della Costituzione e dell’aula stessa del Senato.

E per fortuna che i “potenziali stupratori” eravamo noi.

Oggi c’è un Parlamento eletto con una legge incostituzionale che si è messo in testa di modificare la Costituzione, sotto la dittatura (ops, dettatura, pardon) di un segretario di partito nominato premier senza passare dal voto.

Domani è una altra giornata di battaglia.

Ci si vede, amici…

vi prego di non lasciarci soli.

Non è facile sopportare questo schifo.

Qui dentro hanno reso l’atmosfera irrespirabile.

Che voglia di abbracciarvi tutti.

Vito

Vito Crimi
Portavoce M5S Senato

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...