La saletta musicale della vergogna

Esempio di sala musicale

Ecco a voi l’elenco degli strumenti acquistati nel periodo autunno 2009 e primavera 2010. Come ben sapete si è poi andati ad elezioni nel Maggio 2011. Si è avuto accesso al finanziamento tramite il sempreverde Adalberto Sanna dedito al nonascolto ed alla nonaccoglienza delle istanze musicistiche, ed in seguito si è proseguito nell’incapacità di ascolto e di accoglienza delle richieste giovanili, con il nemico preferito di Sanna, Walter Carta (oggi consigliere all’opposizione).

p.s. Certo che come detto in altri post, la fantasia dei nomi politici è proprio poca a Senorbì. Chi ha fatto e chi non ha fatto qualcosa politicamente è sempre lo stesso gruppetto di persone. Una bella cricca però… 😉

Veniamo al dunque. Un finanziamento di circa 70.000€ ripartiti tra Senorbì, Suelli, Gesico, Guamaggiore, Guasila. Senorbì ne ha avuti circa 30.000 di eurini.

Come sono stati spesi? Ecco qui:

DESTINAZIONE : COMUNE DI SENORBI’ – BUDGET TOTALE € 32.500,00

Quantità e Descrizione

2 YAMAHA YTR1335S Tromba in SIB

2 YAMAHA YAS275E Sax contralto

1 GEM GK380 + reggitastiera + custodia

1 Basso fender precision USA Highway one

2 Fender Stratocaster Deluxe USA

2 MARSHALL MG102FX (MG4)

2 Leggio pieghevole professionale

1 Ampeg SVT3Pro

1 Cassa Ampeg SVT410 hlf

2 IBANEZ EW20ASE Chitarra acustica

1 Batteria TAMA Superstar SK42S Black + Hardware kit HR5WN + Piatti + Aste

4 FBT HIMaxX40A Cassa amplificata 500+150W 4 monitor BEHRINGER B212A Eurolive Cassa attiva 400 watt 1 MONTARBO 784 Standard 2 Coppia di supporti per casse + borsa 6 Sennheizer e835 1 Set Microfoni 7 pezzi Proel Batteria 2 Microfono direzionale Shure SM57 1 Registratore Multitraccia yahama AW1600

28 Cavi assortiti Jack-jack 5 mt (5 pz) Jack-Cannon 5 mt (5 pz) Cannon- Cannon 5 mt (9 pz) Cannon-Cannon 10 mt (6 pz)

6 Asta microfono 5 reggichitarra 1 PROEL Die Hard DHBOX2408 Stage box professionale 24 IN / 8 OUT1

AKG C414 B-XLS – Microfono a condensatore

1 Orion Fonometro digitale a lettura istantanea da parete

1 LATIN PERCUSSION LPA646 OTDC Set conga 10″+11″ orange tie dye

4 SET DI PERCUSSIONI DIDATTICHE – shaker 20×5 cm – guiro con battente 34×7 cm. – raganella in legno 14 cm. – coppia di nacchere in legno

– nacchera con manico in legno 5,5 cm. – triangolo con battente 12x12x12 cm. – coppia di maracas 18 cm. – wood block 15x6x4 cm.

– guiro tone block in legno con battente 19×4 cm. – tamburello in legno e pelle naturale con battente 20×4,5 cm. – tamburello in legno e pelle naturale e sonagli con battente 20×4,5 cm. – coppia di legnetti sonori 17×2,5 cm. – tone block bitonale con battente 18,5×3,5 cm. – coppia di piatti con manale 15 cm.

75 Pannelli fonoassorbenti ignifughi certificati dim 100 x 100 colore blu spessore

15 Collante adesilex “ vs 45 “ kg.

75 Rivestimento in carton gesso spessore fogli cm. 1,5 mq.

75 Struttura metallica di supporto per montaggio fogli in cartongesso completa di binari tasselli, pezzi speciali , per mq. Di parete

20 Isolamento acustico pavimento con idoneo cuscisetto calpestabile autoestingiente ignifugodello spessore di cm 5 mq.

1 Quadro comandi completo di salvavita fino a 15 a da montare esterno

1 Antifurto con avvisatore acustico e compositore automatico di chiamata a distanza di almeno tre numeri telefonici

Come potete vedere c’è tutto l’occorrente per far partire immediatamente una sala prove musicale che possa consentire alle band senorbiesi e non di praticare il proprio hobby. Come non tutti sanno per esempio a Suelli la saletta è attiva e va a meraviglia! Tanti ragazzi tra cui molti senorbiesi vanno settimanalmente a provare.

Ovviamente si paga e c’è qualcuno che diligentemente e professionalmente la gestisce. Domanda: perchè a Senorbì è tutto fermo? Risposta: incapacità dei nostri precedenti amministratori (io sono entrato solo ora).

Nei prossimi giorni farò richiesta di visionare tutta questa strumentazione, sperando che ci sia ancora tutta. Inoltre, sarà nostro piacere incontrare i giovani musicisti e non che vorranno dire la loro ed agevolare la nascita della stessa sala musicale. Un’assemblea popolare che servirà a far emergere realmente quelle che sono le necessità in merito. Presenteremo in seguito una richiesta scritta alla Giunta contenente un piano di azione e chiedendo di mettere immediatamente in funzione la sala musicale.

Per quanto riguarda la data ed il luogo dell’incontro saranno comunicati nei prossimi giorni presso il nostro Blog ed i principali social network.

Tornando all’analisi, io parlo da musicista e da giovane. Non ci vuole molto per mettere in atto quello che sembrano solo parole e parole. Ci vuole iniziativa e dedizione, cosa che non è abitudine di noti politici.

Proviamo a snocciolare un pò la questione e dare un esempio di utilizzo, che come detto in precedenza, verrà comunque sancito dall’assemblea dei musicisti ed interessati.

Nella strumentazione riscontriamo esserci un impianto audio di circa 4000 watt con mixer 36 canali. Oltre questo c’è tutta l’attrezzatura per microfonare dignitosamente gli strumenti musicali. Ovviamente ci sono anche microfoni voce e amplificatori per basso e chitarre. Tradotto in termini semplici, significa che per serate in piazza di piccola e di media entità c’è tutto il materiale necessario per evitare il noleggio di un service audio. Risparmio? Si, non meno di 6/700 euro a serata.

E vuoi vedere che una volta che lo fai e ti accorgi di poterlo fare gratis, riesci a fare anche un pò più di cultura e di ricreazione musicale per i giovani?

Tornando all’analisi, se noi ipotizzassimo di mettere in piedi la saletta, essa sarebbe attiva da subito. Abbiamo tutto l’occorrente per rendere la stanza (o le stanze) anche degnamente isolata e non recante quindi disturbo per i vicini. Ovviamente, si dovranno anche compiere ed adottare delle misure di sicurezza per la protezione degli strumenti. Nella lista è presente un allarme, ma installare delle grate nelle finestre, non sarebbe poi così male!

Vista la presenza di questa strumentazione e di un registratore multitraccia, si potrebbe addirittura pensare di creare una sala di registrazione oltre che di prove. Insomma, a mio avviso, ci sono le condizioni per creare qualcosa di carino e funzionale. Qualcosa che magari possa dare anche qualche posto di lavoro (esagerato!). Chi dice infatti che non si possa dare la gestione della sala ad una piccola cooperativa (magari 2) di ragazzi seri, motivati, preparati, competenti, non accozzati, non interessosi, musicisti? Chi dice che non si possano anche impartire delle lezioni di musica e quindi creare una scuola a tutti gli effetti?

Questa ed altre idee, possono essere seriamente messe in atto, soprattutto in tempi molto difficili come quelli odierni. Mi aspetto una presa di posizione della maggioranza in merito e mi aspetto inoltre, una grande presenza e attività da parte dei miei coetanei interessati. Sarebbe un grande gesto di responsabilità e partecipazione.

Annunci

3 thoughts on “La saletta musicale della vergogna

  1. Caro Michele,
    comprendiamo l’ansia, l’affanno di apparire, (cosa fanno le imminenti elezioni regionali) ottenebra la mente e la vista.
    Arrivi in ritardo; l’Amministrazione sta’ lavorando e presto ultimerà la sala della musica.
    Ha un progetto di ampio respiro, che prevede la partecipazione democratica di chi è interessato alla musica e non a fare il suonatore_

    IL GRUPPO CONSILIARE DI MAGGIORANZA

    • Grazie per la risposta.
      Peccato che io intorno alla data del 24 GIugno ho protocollato delle domande tra cui il conoscere la situazione della sala musicale chiedendo una risposta in forma scritta. Ad oggi non ho mai avuto risposta se non queste poche righe qui riportate.
      Da questo link è possibile vedere la domanda specifica.
      http://associazione5stellesenorbi.com/2013/06/20/domande-e-richieste-per-la-nuova-amministrazione-sanna/

      Per quanto riguarda, l’ansia, le elezioni regionali o l’affanno di apparire credo proprio che si stia sbagliando strada. Non c’è da parte mia l’intenzione. Non posso addirittura candidarmi perchè chi nel MoVimento 5 Stelle ricopre una carica fa quello e basta, non siede in più poltrone. Per cui! 🙂

      MI fa piacere che l’amministrazione ultimerà la sala. Mi auguro sia attiva al più presto. In ogni caso volentieri presenterò il progetto che verrà redatto con le volontà e le idee dei musicisti, non dei suonatori.
      Ribadisco che saranno dei musicisti e non mie o dell’A5S.

      Michele Schirru

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...