Comune di Senorbì: trasparente… ?

Domani, 16 luglio 2013, alle ore 18 presso la sala consiliare del Comune, ci sarà il secondo Consiglio Comunale.

E’ finalmente attivo anche il portale per la trasmissione in diretta Streaming. Potete guardalo dal sito del Comune e basta cliccare questo link.

Il cittadino adesso può veramente vedere cosa accade all’interno delle mura comunali comodamente da casa. Tutti i consiglieri hanno regolarmente firmato una liberatoria e la trasmissione è così libera di essere messa in onda.

Certamente un grande segnale di trasparenza dunque, anche se, con i colleghi dell’opposizione abbiamo avuto modo di testimoniare e di constatare che la trasparenza non è praticata a 360 gradi. Ci siamo ritrovati stamattina presso gli uffici del Comune, per prendere visione degli atti e della documentazione che domani sera sarà oggetto del dibattito.

A sorpresa, siamo venuti a conoscenza che non possiamo avere copia di nessun documento. Ci è concessa solamente la visualizzazione ed eventualmente il prendere qualche appunto. Certamente non è semplice andare a memoria con circa 30 cm di fogli di carta messi uno sopra l’altro. Non è altrettanto semplice prendere appunti se non vuoi stare tutto il giorno lì.

La visualizzazione è consentita nel giorno precedente del Consiglio Comunale. Ora, si capisce bene che non c’è alcuna presunzione di colpevolezza verso alcun impiegato, politico, chiunque sia. Semplicemente, l’opinione che con i colleghi abbiamo scambiato, è che essendo dei provvedimenti o atti che devono essere votati da noi stessi, rappresentanti dei cittadini, è bene che si possa avere una ferrea consapevolezza di quello che effettivamente si va a votare perchè di fatto si ha la responsabilità di mantenere e di espletare al meglio il mandato conferito dai cittadini.

Inoltre, si rafforza la necessità di avere copia per il fatto che non tutti hanno le competenze per leggere immediatamente quello che sono i contenuti rilevanti. Potrebbe per esempio essere necessario avvalersi di tecnici o esperti di fiducia che sappiano informare ed agevolare il consigliere nella scelta e nelle attività pertinenti.

Quindi, in relazione al problema, come MoVimento 5 Stelle consideriamo l’ipotesi di redigere una richiesta scritta e protocollata congiunta con le altre forze di opposizione e chiedere di fatto che gli atti vengano resi disponibili in un tempo ragionevole, ad esempio 7 giorni, e che venga data la possibilità di effettuare una copia di tutti i documenti.

Ad oggi, non ho riscontrato nel regolamento comunale un punto che vieti questa prassi.

Alla domanda di copia, il Sindaco ha negato l’azione motivando che i documenti sono “provvisori” e non definitivi, non ratificati dal consiglio, e quindi modificabili da esterni. A mio avviso, questo discorso non “regge” perchè ad ogni modo il Comune e gli uffici preposti dispongono dei documenti originali sia in forma cartacea che in forma digitale sotto forma di PDF o file di testo.

Per fare un veloce riepilogo dei punti principali:
– Il mutuo non è in fasa avanzata. Si tratta per ora, di una “proposta” avanzata. In che senso? Nel senso che le condizioni per cui la giunta ha convenuto sono state quelle di volere un mutuo a tasso fisso per una durata di 15 anni. L’importo sarebbe pari a 250000 euro. Se il consiglio comunale approva, si procederà attraverso bando di gara, alla scelta del prodotto più conveniente. Di fatto quindi, non è sancito con quale banca verrà contratto il mutuo. Le spese dovrebbero servire a pagare la causa persa per la piazza di scuola e per il completamento dell’asilo e di altre opere pubbliche (così cita il documento). Molto probabilmente domani si approfondirà un pochino la questione, almeno credo e spero.

– altro punto è la nomina della commissione elettorale. Non ci sono nomi che corrono per i corridoi, almeno al di fuori della maggioranza. La prassi vuole che ci siano tre membri del consiglio comunale: 2 di maggioranza e 1 di opposizione. Domani avverrà questa votazione e vedremo chi sarà votato. Il sindaco non ha diritto di voto.

– punto simile al precedente, la selezione del rappresentate dell’Unione dei Comuni della Trexenta. La prassi vuole che sia il Sindaco. Non è detto che sarà così. La votazione avverrà a scrutinio segreto.

– gli altri punti riguardano l’approvazione del bilancio e modifiche varie a lottizzazioni e Puc. Le varianti alle lottizzazioni sono prevalentemente di natura privata, ossia piccole modifiche per la costruzione di villette o appartamenti.

In attesa di news…

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...