Zona Franca: Tutte balle?

Renato Soru

Interessante riportare questa lettera tra Renato Soru, in veste politica, ed un consiglire comunale in minoranza di Orgosolo.

Certamente, dovremmo tutti approfondire e fare le nostre riflessioni. Scaturisce anzi subito una proposta.

A quando il primo incontro ufficilale di cittadini e senorbiesi in merito al problema?

Lanciamo un appello a tutti coloro che vogliono interessarsi con noi al problema.

Qui il link dell’articolo originale.

“Gentile onorevole Soru, mi chiamo XXXX, sono di Orgosolo e ho avuto il piacere di conoscerla nelle varie occasioni che è venuto in paese,sono consigliere comunale di minoranza e faccio parte di quella moltitudine che alle ultime elezioni ha votato Movimento 5 stelle perché non se ne può più. Ho visto e molto apprezzato il suo intervento alla direzione del PD nel quale lei ha colto in pieno i motivi della fuga degli elettori dal partito. Però volevo parlarle dell’argomento zona franca da voi molto trascurato, uno dei pochi interventi sull’argomento l’ha fatto l’on. XXXXX dimostrandosi ignorante sull’argomento e credo che abbia prodotto gravissimi danni al partito. Tempo fa abbiamo organizzato un dibattito a Orgosolo sull’argomento perché volevamo mettere a confronto voi politici con la d.ssa Randaccio e riuscire cosi a fugare i molti dubbi che avevamo sulla questione (da noi si dice :Una campana sola mai vene non sonat) invece ci è toccato sentirne solo una, la Randaccio, perché di tutti gli invitati non si è presentato nessuno. Ora l’attivazione della zona franca è stata fatta con delibera del pres. Cappellacci e da quel che dicono i tecnici (Randaccio e gli avvocati che con lei si stanno impegnando) dovremmo a breve operare senza accise, IVA e dazi. Io penso che questo possa essere un’ancora di salvezza per la nostra terra e non riesco a capire perché voi continuiate a snobbare la questione.
Distinti saluti

Risposta

Gentile XXXX, grazie per la mail e per avermi chiarito ancora una volta la pericolosità delle affermazioni del Presidente Cappellacci . Non mi stupisce, infatti, sull’onda dell’esasperazione generata dalle gravi difficoltà che nascano anche localmente movimenti vari che sfociano nella protesta giustamente indignata o nella proposta di ipotesi salvifiche. Tutte purtroppo non in grado di farci fare nemmeno un passo avanti . Mi riferisco al movimento dei pastori che pure tante attenzioni e speranze in qualcuno aveva suscitato; al movimento delle partite IVA , ai ribelli dei forconi etc.. Ora per esasperazione vi hanno aderito ciecamente alcune persone che citano qualche verità e molta invenzione e propongono la zona Franca.
In questo momento la confusione è massima. Zona Franca doganale confusa con quella integrale. Alcune persone che dicono che in alcuni comuni già non è più dovuta l’IVA a seguito di una delibera della Giunta e così via.

Tutto questo è oro per Cappellacci. Basta dire che è d’accordo e mandare qualche lettera e sposta l’attenzione dalla drammatica realtà che la Sardegna vive e dalle colpe della sua amministrazione.
Così non parliamo di 380 milioni di disavanzo della sanità gestita in maniera clientelare da una giornalista. Non parliamo di 360 milioni di euro di fondi europei disimpegnati perché in ritardo nella spesa e consegnati al governo centrale che li spende nella Olbia Sassari e cancellando i finanziamenti FAS, per essa previsti. Non parliamo del fatto che hanno rinunciato a pretendere i soldi della vertenza entrate per tutto il periodo berlusconiano e si sono svegliati solo con Monti, il quale ora li ha resi disponibili anche se non tutti pienamente utilizzabili a causa del Patto di stabilità Non parliamo del fatto che la Giunta non ha rinegoziato con il governo un Patto per l’intera Regione come hanno fatto altre regioni liberando capacità per i comuni. Non poteva farlo perché la nuova spesa è bloccata dal disavanzo in sanità e da altri sperperi.
Infine non si parla più dei 100.000 nuovi posti di lavoro promessi da lui con Berlusconi, delle telefonate a Putin che garantiva il lavoro nel Sulcis etc.

Si parla solo di Zona Franca e tutti vogliono credere alla possibilità che a breve non pagheremo più l’IVA o accise sulla benzina. Mi spiace ma è del tutto illusorio anzi peggio. Tra le altre cose, Le ricordo che come Regione a statuto speciale abbiamo il privilegio di ricevere dallo Stato il 90% dell’ IVA riscossa in Sardegna e il 75% delle accise. La Lombardia leghista lotta per molto meno. Se non ci fossero più le accise che finanziano circa un terzo della sanità chi pagherà per ospedali medici e medicine? Se non ci fosse più l’IVA chi pagherà per la rimanente spesa sanitaria o per il trasporto pubblico locale o per i servizi sociali della Legge 23, o per il fondo unico trasferito ai comuni?

Qualcuno può pensare che le nostre spese verranno tranquillamente finanziate dalla crescita dei trasferimenti dello Stato tra i più indebitati del mondo? O c’e da aspettarsi qualche altro prodigio che io non conosco? O forse preferiamo cancellare l’IVA e pagare poco la benzina ma rinunciare su servizi che oggi ci vengono resi?
Purtroppo è una burla.

La sua lettera mi fa capire che con urgenza dovremo organizzare momenti di incontro e di spiegazione della realtà dei fatti .
Cordiali saluti”

 

Annunci

One thought on “Zona Franca: Tutte balle?

  1. Io penso che attuare un regime di Zona Franca in Sardegna,sia un ottimo punto di inizio per ripensare totalmente la politica Sarda…..si apprirebbero un sacco di scenari possibili per noi tutti Isolani…..i soldi per sanita’,trasporto pubblico ecc..??? come dicevo ripensando totalmente la politica,cioè le spese in primis…e poi tutto il resto….si…penso che la Zona Franca,sarebbe un ottimo stimolo per la Sardegna…Paolo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...