I Candidati? Più avanti. Partiamo da chi sono i candidabili.

I Veri Candidati

can-di-dà-to, dal latino: [candida] la toga bianca indossata dai concorrenti per una carica statale.

Il candore è il simbolo per eccellenza della purezza, un segno palese di specchiate ed irriflesse qualità morali, etiche.
Vien da se la riflessione: “Voglio che non ci sia corruzione, interesse personale, inciucio generalizzato, egocentrismo, personalismo, arrivismo (oppure voglio poterci partecipare anche io per lucrare sui miei interessi, qualunque essi siano?)”.

Pensiamo che la questione sia abbastanza spinosa ma è opportuno assecondare un ragionamento. Premesso che il discorso sia uno “Stampino” valido ed applicabile per tutti i livelli istituzionali e di governo (dal Parlamento al Comune) dovremmo tracciare alcuni punti forti che in qualche modo contraddistinguono il nostro modo di vedere l’argomento.

Prendendo lo “Stampino” in mano e valutando la sua forma, possiamo notare la sua composizione precisa ed impeccabile. E’ in grado di creare dei candidati di un certo valore, con uno spessore a dir poco notevole.

Attualmente possediamo un modello che funziona solo per il livello locale, anche perchè tutto sommato gli altri livelli non sono in qualche modo di nostra competenza, almeno non adesso.

Come funziona? La ricetta è semplice:

prendi una persona giovane (18-50 anni), ne valuti la sua fedina penale, la rapporti al sistema locale (cosa pensa di lui/lei la comunità in cui vive? cosa può rappresentare lui/lei per la comunità?), ne valuti la posizione politica (è in MoVimento oppure no, ovvero non fa parte di nessun partito e marcia nella nostra stessa direzione), ne analizzi la precedente esperienza politica (se ha già dato ha già dato. Grazie tante ma alla prossima), ne esamini le competenze, ne pesi l’umiltà ed i valori.

Una volta soddisfatti i requisiti, il “candidato” ideale subisce ancora un altro test finale: viene messo ai voti dall’Assemblea degli Attivisti che esprime il suo giudizio finale.

Sarebbe plausibile ed in qualche modo auspicabile se tutti quanti, non solo noi, applicassero questo tipo di sistema con le dovute personalizzazioni, nella creazione delle proprie rappresentanze. Ovviamente, questo è un invito alla democrazia detto da semplici cittadini quali noi siamo, poi ognuno è libero di percorrere la propria strada.

Sappiamo per certo che c’è stato e ci sarà ancora il nostro impegno nella vita pubblica e sociale della nostra comunità, quindi continueremo nella scrittura del Programma dell’Associazione 5 Stelle Senorbì (di tutti i cittadini). Programma pubblico e condivisibile, paradossalmente adottabile da chiunque si voglia far carico di metterlo in atto.

Questa è già una svolta signori.

Annunci

One thought on “I Candidati? Più avanti. Partiamo da chi sono i candidabili.

  1. Pingback: Elezioni Comunali 2013: Ci vediamo in Comune. | A5S senorbì

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...