La Rivolta degli Ex… nel 2006. Ed Oggi?

Senorbì: Così com’era è rimasta?

Ecco un altro articolo ripescato dai meandri del Web, dove a parlare, sono alcune delle figure più rappresentative della politica degli ultimi 20 anni. Si tratta di giovani, meno giovani, persone che hanno dato il loro apporto al paese, amministrando più o meno bene.

Certo che fa pensare il fatto che a ricoprire determinate figure siano sempre e comunque le stesse persone. Voi cosa ne pensate? Quanto queste persone, ancora oggi presenti nella nostra politica locale, possono dare e contribuire per il bene e l’interesse del paese?

Di seguito l’articolo e qui il link a quello originale.

“Una sfida a tre e niente è scontato. Il confronto è tra Luigi Conti, con due mandati nel curriculum, Adalberto Sanna, sindaco uscente, e il quasi esordiente Andrea Minnei. Tre candidati sindaci e tre liste civiche che rispecchiano un ritorno al passato (Conti), una linearità con il presente (Sanna) e l’alternativa (Minnei).

Il ritorno in campo. 

Luigi Conti è stato sindaco due volte, l’ultima nel 1997.
– Cosa l’ha spinta a una nuova discesa?
«Cinque anni fa, decisi di non ricandidarmi per tenere fede a un mio principio. Oggi, ho deciso di ascoltare gli amici che mi rivogliono in municipio, per rimettere i problemi più importanti del paese al primo posto nell’agenda della giunta».
– La lista civica “Rinnovamento Senorbì” si riconosce in qualche partito?
«Abbiamo sempre scelto persone di fiducia, volenterose e valide. Questo è stato il nostro criterio di valutazione. Le persone con cui collaboro hanno i miei stessi punti di vista e vedono le cose al mio stesso modo, e cioè: mettere prima di tutto l’interesse comune senza pregiudizi e scopi personali, e per questo non servono particolari ideologie politiche».
– Due legislature in passato, cosa propone di nuovo?
«Riprenderemo la marcia e realizzeremo nuovi progetti: spazi utili per i giovani, rivalutare Monte Luna e Villa Aresu e, soprattutto, il piano di edilizia popolare».
Il sindaco uscente.  

Adalberto Sanna: prima un bilancio sui suoi cinque anni, soddisfatto?
«Amo il mio paese, ho lavorato per il suo prestigio e la sua crescita, ho sempre pensato positivo e continuerò a farlo. Abbiamo sempre cercato di fare gli interessi del popolo e di questo andiamo fieri. Abbiamo realizzato le opere che la gente voleva. Sì, sono soddisfatto del mio lavoro, della mia giunta e del Consiglio».
Ma rispetto al 2001 nella sua lista “Per Senorbì Sisini e Arixi” sono molti i volti nuovi: perché
«La nostra è una lista civica che, come cinque anni fa, è stata voluta e decisa dalla gente. E sono stati gli elettori a dirmi quali erano le persone capaci di cui mi devo fidarmi e io ho accettato i consigli. Niente bandiere e colori, a questo punto, solo una grande voglia di lavorare insieme per riuscire a fare il meglio per gli abitanti di Senorbì che hanno creduto nel nostro operato e che ci vogliono ancora in municipio».
Fra tutte le opere pubbliche realizzate, di quale è più orgoglioso?
«Non dico questa a o quella, mi piace ricordare invece questo nostro record: in cinque anni, qui da noi c’è stato un incremento demografico unico in Sardegna. Il che vuol dire: abbiamo restituito la speranza alla gente, abbiamo riacceso la fiamma dello sviluppo e dell’occupazione».
Candidato dell’ultim’ora.

Andrea Minnei, 35 anni e un curriculum politico di tutto rispetto, candidato dell’ultim’ora. Ha preso il posto di Ignazio Spiga, che ha rinunciato dopo essere stato minacciato.
«Dopo gli attentati, avvenuti a tre giorni dalla presentazione della nostra lista, il nostro gruppo ha deciso che saremo scesi in campo lo stesso e che il nome in cima alla lista sarebbe stato il mio».
Non è un esordiente.
«Candidato alle comunali del ’97, sono stato il più votato della lista di cui facevo parte. L’anno scorso alle provinciali sono stato il più votato fra gli otto candidati di Senorbì».
Nella sua lista sono presenti due ex consiglieri del Psi e alle Provinciali si è candidato con il partito sardo. Conta sull’aiuto di questi partiti?
«La nostra lista civica presenta alcune persone che si sono candidate come me, alle Provinciali del 2005, in partiti diversi: Socialista, Sardista, An e Udc. Ma adesso siamo qui per andare oltre i partiti e oggi preferiamo tener conto delle persone e del lavoro che svolgeranno per il nostro paese».
Trentaciqnue anni, è il più giovane candidato.
«Vogliamo valorizzare in municipio i nostri giovani professionisti e quindi ridurre gli incarichi esterni. Vogliamo dare vita a nuove cooperative giovanili, questo dev’essere il futuro».”

di Claudia Melis

Annunci

One thought on “La Rivolta degli Ex… nel 2006. Ed Oggi?

  1. Mamma mia sono sempre più convinto che ho fatto proprio bene a cambiare la mia residenza… Mi dispiace tanto per Senorbi’ che non merita tutto questo… Luigeddu,Adalbertu Sanna e Andrea Minnei ( s’avedabi) Forse il più meritevole per cambiamento.
    Ma il movimento 5stelle ????

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...